Le uova che abbiamo scelto per realizzare i nostri piatti provengono da allevamenti all’aperto, dove le galline razzolano in un ambiente esterno e hanno a disposizione 2,5 metri quadrati ognuna. Il valore nutrizionale, la sicurezza e il sapore dell’uovo dipendono dal tipo di allevamento in cui è prodotto; le galline felici producono uova eccellenti, perché non costrette in gabbia, situazione che causa loro problemi fisici e psicologici.

Le galline in cattività, infatti, non potendo esprimere i propri comportamenti naturali, correre, volare, razzolare, fare i bagni di terra, raggiungono alti livelli di stress tali da beccarsi le une con le altre e vengono sottoposte a cure con pesanti farmaci per combattere le malattie dovute alle basse difese immunitarie. Tutto ciò si riversa nella qualità delle uova, che non sono più sicure e nutrienti. Le uova provenienti da allevamenti all’aperto, invece, sono un concentrato di salute.

Le uova che utilizziamo sono ricche di preziosi nutrienti che insaporiscono le nostre pietanze: sali minerali – il tuorlo è ricco di ferro, fosforo e calcio, l’albume di sodio, potassio e magnesio; vitamine, nel tuorlo si ha un’elevata concentrazione di carotenoidi, che conferiscono il tipico colore rosso/arancione, un elevato contenuto di vitamina B12, che consente di sopperire alle carenze di questa vitamina in regime di dieta vegetariana, vitamina D, fondamentale per la crescita e la salute ossea, mentre l’albume è ricco di vitamine del gruppo B; proteine.